©J.Percher/Centre Val de Loire - Fortezza reale di Chinon ©David Darrault/CG 37 - Fortezza reale di Chinon ©David Darrault/CG 37 - Fortezza reale di Chinon ©David Darrault/CG 37 - Fortezza reale di Chinon ©M.Jeschke/CRT Centre Val de Loire - Fortezza reale di Chinon ©CDT Tourraine - Fortezza reale di Chinon ©E.Mangeat/CRT Centre Val de Loire - Fortezza reale di Chinon
FORTEZZA REALE DI CHINON
FORTEZZA REALE DI CHINON
FORTEZZA REALE DI CHINON
FORTEZZA REALE DI CHINON
FORTEZZA REALE DI CHINON
FORTEZZA REALE DI CHINON
FORTEZZA REALE DI CHINON
FORTEZZA REALE DI CHINON
FORTEZZA REALE DI CHINON
FORTEZZA REALE DI CHINON

Origini della fortezza reale di Chinon

All’incrocio di tre province: Angiò, Poitou e Turenna, lo sperone roccioso sul quale si erge la fortezza reale di Chinon è un sito strategico occupato sin dall’antichità e da sempre conteso.

Un primo castello viene costruito al più tardi nel X secolo, epoca in cui il conte di Blois Thibaud le Tricheur vi fa costruire una torre. Ma sarà Enrico II Plantageneto, conte d’Angiò e re d’Inghilterra a partire dal 1154, che darà alla fortezza il suo attuale profilo.

Nel 1205, dopo un lungo assedio, il re di Francia Philippe Auguste si impadronisce della fortezza e ordina la costruzione del maschio di Coudray.
 

Teatro d’importanti episodi della Storia 

Nel 1308, il sito è teatro d’un episodio importante nella storia dell’ordine dei Templari: il grande maestro Jacques de Molay ed alcuni alti dignitari dell’ordine vi saranno incarcerati prima di essere giudicati e bruciati sul rogo a Parigi.

Durante la Guerra dei Cent’Anni, la corte di Carlo VII s’installa nel castello di Chinon nel 1427 e nel marzo 1429 vi riceve Giovanna d’Arco venuta ad assicurare il re della sua legittimità e a convincerlo di farsi consacrare a Reims.

Il declino della fortezza comincia nel XVII secolo quando il cardinale Richelieu ne diventa il proprietario. Nel 1808, il monumento viene gratuitamente ceduto al Conseil d’Arrondissement oggi Conseil général (Consiglio provinciale).

Per maggiori informazioni sulla Fortezza Reale di Chinon>>