©Martin Argyroglo/LVAN - Musée d’histoire de Nantes-Castello dei Duchi di Bretagna a Nantes ©Martin Argyroglo/LVAN - Musée d’histoire de Nantes-Castello dei Duchi di Bretagna a Nantes ©Martin Argyroglo/LVAN - Castello dei Duchi di Bretagna a Nantes ©Patricia Bassen/LVAN - Castello dei Duchi di Bretagna a Nantes ©Patricia Bassen/LVAN - Castello dei Duchi di Bretagna a Nantes
CASTELLO DEI DUCHI DI BRETAGNA - NANTES
CASTELLO DEI DUCHI DI BRETAGNA - NANTES
CASTELLO DEI DUCHI DI BRETAGNA - NANTES
CASTELLO DEI DUCHI DI BRETAGNA - NANTES
CASTELLO DEI DUCHI DI BRETAGNA - NANTES
CASTELLO DEI DUCHI DI BRETAGNA - NANTES
CASTELLO DEI DUCHI DI BRETAGNA - NANTES
CASTELLO DEI DUCHI DI BRETAGNA - NANTES
CASTELLO DEI DUCHI DI BRETAGNA - NANTES
CASTELLO DEI DUCHI DI BRETAGNA - NANTES

Un museo nel castello

Accreditato del label Musée de France, il museo di storia di Nantes è installato nell’edificio del XV secolo. Ideato per un largo pubblico, la sua moderna disposizione è al servizio della valorizzazione de monumento e delle opere esposte. Il percorso, cronologico e tematico allo stesso tempo, si snoda su 32 sale dal sottosuolo alle soffitte e presenta più di 800 oggetti da collezione affiancati a numerosi dispositivi multimediali .

Una raccolta di opere di una grande diversità

Ottenuto dalla fusione di sei collezioni costituite a partire dagli anni ’20, il fondo permanente del Museo di storia di Nantes conta più 50000 oggetti: più di 800 sono esposti, dopo essere stati selezionati per il loro valore e la capacità a tradurre i temi intorno ai quali si articola il discorso storico. Gli oggetti presentati sono di una grande diversità: pittura, scultura, modelli geografici in scala, modellini di navi, carte e piante, manifesti, stampe, foto, film, oggetti della vita quotidiana, utensili, manufatti industriali, strumenti scientifici, mobili, oggetti d’arte, documenti d’archivio, ecc. ...

Una scenografia contemporanea

Nel XV e XVI secolo, i sovrani trasportavano i loro mobili e gli arazzi durante i loro brevi soggiorni nei castelli. Le sale interamente restaurate della residenza ducale sono nude e senza decorazione a carattere storico perché gli ideatori hanno scelto di realizzare un museo contemporaneo, discreto rispetto all’architettura: la scenografia tende quindi a valorizzare il monumento e gli oggetti esposti integrando le installazioni multimediali.

Per maggiori informazioni sul Castello dei duchi di Bretagna>>